Benvenuto Ospite

PRIMO PIANO

Memoteca

-> eBOOK

Viaterrea

Partners



Con la patecipazione della Provincia di Forlì-Cesena. Assessorato alla Cultura


Con Il contributo del Concorso
"Le Nostre Montagne"
dell'Assessorato ai Beni Naturali ed Ambientali della Provincia di
Forlì-Cesena


On-line

Ci sono 11 visitatori e
0 utenti on-line

Sei un utente non registrato. Puoi loggarti qui o registrarti liberamente cliccando qui.

 
Cicli e Ricicli della storia...Memoria contemporanea
Martedì, 17 Ottobre 2006 - 22:04 - 10275 Letture
"Il nostro è un Paese senza memoria e verità, e io per questo cerco di non dimenticare."
Leonardo Siascia

________________________________________________________________________________


Censura il libro delle notizie più censurate. Video trailer del libro:




Frammenti di prima repubblica

collage di suoni e immagini dalla monarchia alla caduta del muro di Berlino



" È inutile contare sugli Stati-nazione per risolvere i gravi problemi globali che ci affliggono: occorre costruire un'opinione pubblica che operi su scala mondiale. Lo Stato sociale è finito, è ora di costruire il Pianeta sociale."

Zygmunt Bauman
________________________________________________________________________________


"Prepararsi al nostro mondo incerto è il contrario di rassegnarsi a uno scetticismo generalizzato. E' sforzarsi a pensare bene, rendersi capaci di elaborare e usare strategie, e fare con tutta coscienza le nostre scommesse."
E.Morin

INSMLI - Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia

________________________________________________________________________________


"Io ho un concetto etico di giornalismo. Un giornalismo fatto di verità, impedisce molte corruzioni, frena la violenza della criminalità, accelera le opere pubbliche indispensabili, pretende il funzionamento dei servizi sociali, sollecita la costante attuazione della giustizia, impone ai politici il buon governo. Se un giornale non è capace di questo si fa carico di vite umane. Un giornalista incapace, per vigliaccheria o per calcolo, della verità si porta sulla coscienza tutti i dolori che avrebbe potuto evitare, le sofferenze, le sopraffazioni, le corruzioni, le violenze, che non è stato capace di combattere".

Con queste parole, nel 1981, in un editoriale del Giornale del Sud, Giuseppe Fava spiega cosa intende per giornalismo. Giuseppe Fava fu fondatore del giornale "I Siciliani". È stato ucciso nel gennaio 1984 dalla mafia. Ascoltare oggi le sue parole profetiche fa venire i brividi.

________________________________________________________________________________

stato_a_rovescio.jpg



________________________________________________________________________________

"turisti dello sterminio”


di Paolo Tessadri (Repubblica)
Giovani da Bolzano nei campi di concentramento SS, per gridare 'Sieg heil'. O per farsi ritrarre con l'accendino sotto le immagini delle sinagoghe bruciate. In esclusiva le foto del 'turismo dell'Olocausto'

  • -leggi tutto-”turisti dello sterminio” Festa nel lager naziskin a Dachau.
    ________________________________________________________________________________


    Bersani chiede di sanzionare i medici contrari agli inceneritori


    Il 10 settembre la Federazione Regionale Emilia-Romagna degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri ha inviato a tutti i Sindaci, a tutti i presidenti delle Province e a tutti gli Assessori competenti della Regione Emilia-Romagna una lettera in cui si invitano gli amministratori a non concedere autorizzazioni a nuovi impianti di incenerimento nella nostra Regione.

    Riteniamo a dir poco vergognosa la presa di posizione del Ministro Bersani contro la Federazione Regionale dell'Emilia-Romagna dell'Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri "rea" esclusivamente di voler tutelare la salute dei cittadini ispirandosi al "Principio di Precauzione" nel pieno rispetto dell'Art. 5 del Codice Deontologico. Non comprendiamo i reali motivi che hanno spinto il Ministro a reagire con tanta veemenza contro un'iniziativa che mira palesemente alla "Prevenzione Primaria", negando ai medici la prerogativa di occuparsi della salute pubblica. Siamo pertanto indignati contro questo tentativo di imbavagliare i medici e siamo pronti a scendere in Piazza per poter difendere il loro diritto di parola nonché il nostro diritto alla salute, come sancito dall'Art. 32 della Costituzione Italiana.Il Ministro Bersani ha ben pensato di scrivere una lettera a Mastella e a Livia Turco invitandoli a valutare la possibilità di intervenire contro questa iniziativa ed eventualmente sanzionare i responsabili.

    .... « Quando si parla di prevenzione del cancro, tutti pensano alla cosiddetta diagnosi precoce, ma c'è una prevenzione che si può fare a monte, cercando non di limitare i danni della malattia diagnosticandola al più presto, quanto piuttosto di evitare l'insorgere del cancro, impedendo l'esposizione alle sostanze che lo provocano. La prevenzione primaria si occupa proprio di questo: fare ricerca sulle sostanze naturali o sintetiche per capire quali sono cancerogene e, una volta individuate, suggerire alle autorità sanitarie delle misure di salute pubblica per toglierle dalla circolazione. Si tratta di una strategia che protegge tutti - il ricco come il povero - ma purtroppo è bistrattata da scienziati, politici e autorità sanitarie. »
    (Dott. Lorenzo Tomatis Tuttoscienze - La Stampa n° 1196, 7 settembre 2005)

  • In difesa del diritto alla salute, comunicato stampa(pdf)
  • Lettera della Federazione regionale Emilia Romagna degli Ordini dei Medici chirurghi. del 10 settembre. (pdf)
  • La lettera del Ministro Bersani contro l'ordine dei medici. (pdf)

    ________________________________________________________________________________

    Iscriviti al Vaffanculo Day

    DI MASSIMO FINI
    Il Gazzettino


    Più impressionante e significativa della stessa manifestazione di Beppe Grillo è stata la reazione del mondo politico e di quella sua dependance che è il sistema televisivo.
  • LEGGI TUTTO. LO DEMONIZZANO PERCHE’ HANNO PAURA

  • BLOG di Beppe Grillo
    ________________________________________________________________________________


    E' di ieri la notizia di concorsi truccati per l'accesso a Facoltà di medicina, persone che pagavano fino a 30.000 euro per accedervi. Non è una grossa novità visto che in Italia il comparto della Sanità è stato, durante Tangentopoli ed anche successivamente, uno di quelli con il più alto tasso di corruzione.
  • (LEGGI TUTTO) Concorsi truccati e malasanità?!? Che novità!!!
    ________________________________________________________________________________

    V-DAY
    8 SETTEMBRE 2007

    300.000 FIRME RACCOLTE!!!


    ________________________________________________________________________________

    DI MARCO TRAVAGLIO
    L’Unità


    Era la notte del 16 novembre 1992. Dopo una puntata di «Milano Italia» con Gad Lerner in un teatro di Torino, un gruppo di cronisti tra cui il sottoscritto inseguono Umberto Bossi in una pizzeria. Lui e la sua compagnia di leghisti piemontesi li accolgono al loro tavolo. I giornalisti estraggono i taccuini e, tra una portata e l’altra, appuntano a una a una le pirotecniche sparate del Senatur, particolarmente in forma senza nemmeno il bisogno di vino (lui beve, almeno quella sera, acqua gassata). Dice che la Corte costituzionale è una cupola di malfattori, pronta a bocciare i referendum per espropriare il popolo, ovviamente padano. Aggiunge che, se i partiti di Roma ladrona travolti da Tangentopoli tentano il golpe, lui è già pronto. Testuale: «Il golpe? Perso per perso, la Dc lo farebbe pure. Ma non sa che c’è una signora Lega che è pronta a impedirglielo, con un blocco d’ordine.

  • LEGGI TUTTO. Fucili e Pistole di Marco Travaglio
    ________________________________________________________________________________

    LO SPUTACCHIO DI FEDE L'INQUISITORE


    Ogni giorno che passa ci viene scippato un pezzettino di libertà e non ci facciamo nemmeno più caso. E’ una mitridatizzazione per sottrazione: Mitridate VI, re del Ponto, sorbiva un sorso di veleno al giorno per immunizzarsi contro eventuali avvelenatori. A noi viene tolto, un po’ alla volta, il diritto all’informazione. Sabato la notizia, enorme, della condanna definitiva di Previti e del giudice Metta sulla sentenza comprata che regalò la Mondadori a Berlusconi stazionava a pagina 20 del Corriere, a pagina 16 del Messaggero, addirittura fra le brevi a pagina 13 della Stampa

  • (leggi tutto) Lo sputacchio di Fede l’inquisitore
    ________________________________________________________________________________


    GENOVA 2001, SCUOLA DIAZ: "MACELLERIA MESSICANA"

    A sei anni da quegli eventi e mentre la cronaca continua a svelare nuovi retroscena, una serata per tornarne a parlane. Per chiedere verita' e giustizia. Dalle 19 con proiezione di filmati storici:
    Genova per noi - Blob G8. Alle 21 proiezione in anteprima di OP -
    Genova 2001. A seguire dibattito con Alessandra Fava (Giornalista di Popolare Network), Simone Sabattini (Avvocato del Legal forum di Genova), Paolo Fornaciari (Comitato Verita' e Giustizia per Genova).
    Durante la serata verranno forniti il programma e le indicazioni per partecipare alle manifestazioni di Genova di quest'anno:
  • Piazza CARLO GIULIANI.
    "Tante sono le cose che segnano una vita, e tante vite sognano qualcosa che verrà"


    ________________________________________________________________________________


    Giancarlo Bosetti

    Il testo che segue è tratto dal libro
    Spin. Trucchi e tele-imbrogli della politica (Marsilio)

    fonte: www.caffeeuropa.it


    Mi piace pensare – e non sono il solo – che la prova essenziale di un sistema democratico stia in quel fatto chiaro e distinto che è il congedo di un governo uscente, più che in quel fatto vago e nebuloso che è l’investitura di uno nuovo. Nel primo si manifestano la lucidità e l’efficacia di un giudizio su azioni passate, nel secondo si apre un gran dibattito su speranze e promesse, opinabili e affidate a un futuro indistinto.

  • (LEGGI TUTTO) Spin, i colpi a effetto della politica, di Giancarlo Bosetti
    ________________________________________________________________________________

    I PADRINI DEI RIFIUTI


    Gli interessi del Nord, quelli della camorra, le collusioni di destra e sinistra: l'emergenza è oro. Che diventa veleno per tutta la Campania

  • (LEGGI TUTTO) Ecco i padrini dei rifiuti, di Roberto Saviano. PDF
    ________________________________________________________________________________

    PREMIO ILARIA ALPI 2007


    A cura dell'Osservatorio sull'informazione - Ilaria Alpi

  • 20 MARZO 1994 - A Mogadiscio, un commando somalo uccide Ilaria Alpi, inviata del Tg3 Rai, e l'operatore Miran Hrovatin, in Somalia per seguire la guerra tra fazioni che stava insanguinando il Paese africano e le operazioni militari lanciate dagli Usa con il nome di "Restor Hope", con l'appoggio di numerose nazioni alleate, compresa l'Italia, per porre fine alla guerra interna e ristabilire un minimo di legalità nel disastroso scenario somalo.
  • Il caso Alpi. Cronologia dei fatti
  • Ilaria Alpi.
  • SITO DEL PREMIO ILARIA ALPI
    ________________________________________________________________________________

    Una Ratisbona tropicale. Di Ettore Masina


    Mentre l’università di Teramo rifiutava di accogliere Robert Faurisson, lo storico che sostiene che la Shoah non è mai esistita, l’ombra del nega-zionismo sfiorava il Vaticano. Arrivando nel “continente più cattolico del mondo”, papa Ratzinger ha detto che “il Brasile è nato cristiano”; e, rivolgendosi ai vescovi, dunque ai detentori della tradizione, ha addirittura sostenuto che “in effetti, l'annuncio di Gesù e del suo Vangelo non comportò, in nessun momento, un'alienazione delle culture precolombiane, né fu un'imposizione di una cultura straniera”... www.ettoremasina.it
  • (LEGGI TUTTO) Una Ratisbona tropicale, di Ettore Masina (pdf).
  • L'ESTRANEO; DI RYSZARD KAPUCINSKY
  • Sex crimes and Vatican .Questo video è stato trasmesso in Inghilterra il 1 ottobre 2006.Qui trovate la trascrizione integrale del "parlato" del documentario.. PDF)
    _____________________________________________________________________________________


    DI MARCO TRAVAGLIO
    Anno Zero

    Eminenza reverendissima cardinale Camillo Ruini,


    mi rivolgo a lei anche se la so da poco in pensione, anziché al suo successore card. Bagnasco, perché lei è un po' l'Andreotti del Vaticano: ha accompagnato la vita politica e religiosa del nostro paese per molti decenni.Come lei ben sa, non c'è paese d'Europa che abbia avuto tanti capi del governo cattolici come l'Italia. Su 60 governi in 60 anni, 51 avevano come premier un cattolico e solo 9 un laico: 2 volte Spadolini, 2 Craxi, 2 Amato, 2 D'Alema, 1 Ciampi, che peraltro si dichiara cattolico. In 60 anni l'Italia è stata governata per 52 anni da un cattolico e per 8 da un laico.

  • LEGGI TUTTO. “…CARO MONSIGNOR RUINI...
  • VIDEO DOCUMENTARIO DELLA BBC SUL RAPPORTO TRA PRETI CATTOLICI E PEDOFILIA
  • Sex crimes and Vatican .Questo video è stato trasmesso in Inghilterra il 1 ottobre 2006.Qui trovate la trascrizione integrale del "parlato" del documentario.. PDF)
    ________________________________________________________________________________


    LA NOSTRA UTOPIA QUOTIDIANA
    di LUCA MERCALLI


    La visione fideistica della scienza e del progresso ci ha abituati a pensare che ogni problema abbia una soluzione. Ciò è vero quando si tratta di cambiare il frigorifero, lo è meno quando si entra in ospedale per un malanno, non lo è per nulla quando i problemi da risolvere sono quelli globali della crisi climatica ed energetica. Però, il fatto che questi ultimi non siano immediati induce a considerarli alla stregua del frigorifero: qualcuno certamente troverà una soluzione, e chi mette sull’avviso che forse non è così scontato è bollato di catastrofismo.
  • LEGGI TUTTO. “…LA NOSTRA UTOPIA QUOTIDIANA
    ________________________________________________________________________________


    "Il Papa ha detto che non crede nell'evoluzionismo. Sono d'accordo, infatti la Chiesa non si è mai evoluta"... "Non sopporto che il Vaticano abbia rifiutato i funerali di Welby. Invece non è stato così per Pinochet, a Franco e per uno della banda della Magliana. È giusto così. Assieme a Gesù Cristo non c'erano due malati di Sla, ma due ladroni"
    "Sovrano è il popolo non gli organizzatori del concerto" Andrea Rivera


  • LEGGI TUTTO, …SKONCERTATI
  • Sito di Andrea Rivera
    ________________________________________________________________________________


    ARIDATECE LA DC

    DI MARCO TRAVAGLIO
    L'Unità


    Racconta Indro Montanelli che, ai funerali di Alcide De Gasperi, tra gli incensi e le appropriazioni indebite clericali, si levò forte la voce di un laico che urlò: «De Gasperi era nostro, non vostro!».
  • (Leggi tutto l'articolo) ARIDATECE LA DC, di Marco Travaglio
    ________________________________________________________________________________


    Libera Memoria

    E' la condivisione di un'esperienza e la ricerca di un modo comune di capire, elaborare il lutto e trasformarlo in impegno quotidiano, secondo la cultura del Noi e la centralità delle persone, sopratutto dei familiari delle vittime di mafia.
    Il 21 Marzo il primo giorno di primavera, è il simbolo della speranza che si rinnova ed è anche occasione di incontro con i familiari delle vittime che in Libera hanno trovato la forza di risorgere dal loro dramma, elaborando il lutto per una ricerca di giustizia vera e profonda, trasformando il dolore in uno strumento concreto, non violento, di impegno e di azione di pace. Uno degli obiettivi è la creazione di una Banca Dati per restituire il diritto della memoria a coloro i quali è stato negato il diritto alla vita. Ricostruire le storie dellevittime, associare ai loro nomi un volto rappresenta il riconoscimento individuale e collettivo del diritto alla verità storica.

    memoria@libera.it


  • DOCUMENTI SCARICABILI su MAFIA e LEGALITA’
  • LA GUERRA FREDDA IN ITALIA. Crediamo che a oltre venti anni da episodi come il sequestro e l'omicidio di Aldo Moro siano maturi i tempi per tentare uno sforzo interpretativo di quei tragici eventi...(PDF)


    L'Italia ripudia le mafie: NON LASCIAMOCI SOLI - www.ammazzatecitutti.org


    ________________________________________________________________________________



    Un cittadino italiano ha finalmente deciso che gli fa troppo male respirare le polveri sottili e vedere persone a cui vuole bene morire di cancro,
    per il benessere delle multinazionali petrolifere e ha chiesto alla commissione europea (dipartimento dell'ambiente) di creare una legge
    che obblighi i padroni del petrolio ad installare accanto ad ogni distributore di benzina almeno un distributore ad idrogeno e di incominciare a produrlo utilizzando energie rinnovabili.

    In parole povere questa legge favorirà l'introduzione sul mercato delle automobili ad idrogeno a ***ZERO INQUINAMENTO*** e ad alte prestazioni!!!

    Bastano 800.000 firme per far abbassare la testa ai padroni del petrolio.

    Firmate la petizione per voi, i vostri ami ci e parenti!

  • PER FIRMARE LA PETIZIONE CLICCA QUI

    ________________________________________________________________________________



    ________________________________________________________________________________

    DI ROBERTO SAVIANO
    L’Espresso


    È il petrolio bianco il vero miracolo del capitalismo moderno. Una ragnatela mondiale che ha nella camorra il suo terminale. E che dà ai clan un fatturato 60 volte superiore a quello della Fiat.

  • (Leggi tutto) VI RACCONTO L’IMPERO DELLA COCAINA. DI ROBERTO SAVIANO L’Espresso

    ________________________________________________________________________________


    DI DOUGLAS HERMAN Signs of the Times

    “Migliaia di persone colpiscono i rami del male, uno solo colpisce alla radice”. Thoreau

    Stabilitosi vicino al lago Walden, Henry David Thoreau condusse in epoca pre-industriale un’invidiabile vita pastorale. Henry che viveva nei boschi accanto al lago Walden, grande 60 acri, ad un miglio di distanza dal villaggio di Concord, Massachusetts, aveva tempo sufficiente per trattare esaurientemente il tema del bene e del male.

    Era il 1845. In America era diffusa la schiavitù...
  • Leggi tutto, qual è l’origine del male

    ________________________________________________________________________________


    “…Sindacalisti..brigatisti…”

    fonte: www.beppegrillo.it

    I sindacalisti sono istituzionali, qualche volta conservatori, spesso riformatori. Osservatori del mondo del lavoro. Amano lo Stato, diventano presidenti della Camera, del Senato. Perfino ministri e sindaci. Dopo l’Arma dei Carabinieri ci sono loro. E allora perchè nessuno si è chiesto perchè dei sindacalisti sono diventati brigatisti rossi?

  • LEGGI TUTTO. “…Sindacalisti..brigatisti…”, vittime del sistema lavoro
    ________________________________________________________________________________


    FIRMA LA PETIZIONE ANTI SIAE


    Alla luce delle recenti denunce dalla Siae a siti didattici e culturali non profit per l'utilizzo di immagini digitali di pittori protette dai diritti d'autore, con richiesta di ingenti somme pecuniarie, esprimiamo all'opinione pubblica le nostre preoccupazioni di educatori e formatori.

    La Siae infatti, applicando "alla lettera" una legge le cui origini risalgono all'anteguerra (legge del 22/4/1941, n. 633 e successivamente adeguata con la legge 22 maggio 2004, n. 128) e non individuando alcuna differenza tra uso didattico-formativo-istituzionale e uso commerciale, pretende il pagamento di diritti d'autore su opere protette. In particolare essa sostiene che l'utilizzazione, anche parziale, di un'opera costituisce lesione del diritto morale dell'autore e che la riproduzione non autorizzata delle opere in questione lede gli esclusivi diritti patrimoniali che la legge riconosce agli stessi.

    Ecco solo alcune delle innumerevoli conseguenze dirette che si verificano rispettando la norma:
    1- qualsiasi sito scolastico o blog didattico che utilizza per puro scopo didattico file sonori, immagini protette, citazioni d'autore, rischia ingenti sanzioni e quindi la chiusura immediata
    2- le rappresentazioni teatrali, i saggi di fine anno caratterizzati da sottofondi musicali alla presenza di pubblico o dei genitori sono insostenibili dal punto di vista economico
    3- la realizzazione di cd rom didattici e la creazione di ipertesti sono estremamente costose
    4- la libertà didattica e le specifiche competenze professionali degli insegnanti ne risultano condizionate
    Questo comportamento limita fortemente la funzione formativa della Scuola e la libertà didattica degli insegnanti!

    Chiediamo quindi al Ministero della Giustizia, al Ministero della Pubblica Istruzione, al Ministero dei Beni Culturali che la Scuola, nell'ambito della propria e specifica funzione educativa, formativa e didattica, sia esentata dal COPYRIGHT in situazioni non profit e che gli insegnanti vengano equiparati alle categorie che possono beneficiare gratuitamente di opere artistiche nel contesto professionale, senza fini di lucro. Chiediamo inoltre che le richieste vengano estese a produttori di cultura off /on line a livello gratuito e che operano nello spirito del Cooperative Learning, quali associazioni e community non profit.

    La sottoscrizione è iniziata il 28 Gennaio 2007

  • FIRMA LA PETIZIONE ANTI SIAE. "NO COPYRIGHT SU FORMAZIONE, INSEGNAMENTO E CULTURA SENZA FINI DI LUCRO"
    SIAE E DIRITTI D'AUTORE


  • L’ARTE E L’ARTE DI FAR SOLDI DELLA SIAE, intervista dell’espresso
    ________________________________________________________________________________


  • VIDEO INTERVISTE A DEPORTATI ITALIANI IN CAMPI DI CONCENTRAMENTO

  • Vai a: Risorse per la Giornata della Memoria
    ________________________________________________________________________________



    Il 17 febbraio tutti a Vicenza! No alla base Usa al dal Molin

    Contro le mistificazioni, uniamo le forze verso la manifestazione nazionale a Vicenza del 17 febbraio!
    I cittadini di Vicenza, e noi con loro, chiedono a gran voce segnali chiari, soprattutto da parte del drappello di parlamentari eletti come "pacifisti" nelle ultime elezioni politiche: NO alla base ed alle missioni di guerra, voto contrario e dimissioni da ogni incarico di governo se non si dovessero modificare gli orientamenti espressi in questi giorni. Chi è entrato nelle aule parlamentari con un mandato pacifista non può e non deve fare da stampella a scelte chiaramente belliciste!


  • Vai a: ALTRAVICENZA.IT
    ________________________________________________________________________________


  • I SOLDATI DI BADOGLIO.
    Gli internati militari italiani in Germania (Radio documentario di Radioparole.it)

    ________________________________________________________________________________



    "Amici miei! Aiuto! Una donna è appena morta congelata, questa notte alle 3 sul marciapiede di Boulevard Sebastopol, stringendo tra le mani il documento con il quale il giorno prima era stata sfrattata.
    Questa stessa notte, nell’agglomerato parigino, sono più di 2000 persone, senza tetto, intirizzite dal freddo, senza nulla da mangiare..."


  • Henri Antoine Groués. Breve storia dell’Abbé Pierre

    ________________________________________________________________________________


    Il mondo capovolto


    ...Salutiamo quindi in letizia la premiazione dei valorosi olandesi dell’Onu, difensori di Srebrenica, come ci spiega Slaven da Mostar.

    “Carissimo Beppe,
    ti scrivo dalla Bosnia ed Erzegovina, di preciso da Mostar. Ti scrivo, perchè vedo che sei uno dei pochi che riesce a parlare apertamente, e perchè ti seguo da sempre.
    Il fatto che mi ha spinto per scriverti è il seguente. Forse sai un po' della storia del massacro di Srebrenica dove l'esercito serbo ha ucciso circa 8.000 persone.


  • (LEGGI TUTTO) SREBRENICA. Medaglia d’oro al battaglione dell’ONU che non mosse un dito…
    ________________________________________________________________________________



    Che il regime tunisino di Ben Alì, noto campione di democrazia, abbia deciso di dedicare una strada di Hammamet a Bettino Craxi, non è una notizia: è una scelta coerente con quella di dare ospitalità a un ex premier straniero condannato per corruzione e fuggito dal suo paese per sottrarsi alla giustizia...
    ( leggi tutto) VIA CRAXI, di Marco Travaglio
    ________________________________________________________________________________


    Pubblichiamo una lettera di Maria Fidia Moro inviata a Beppe Grillo.
    Fonte: www.beppegrillo.it


    "Gentile Signor Grillo,
    mi permetto di scriverle, anche senza conoscerla personalmente, per chiedere il suo aiuto. Sono Maria Fida, la figlia maggiore di Aldo Moro. Questo è il 29° anno dalla tragica morte di mio padre ed il potere non si è ancora stancato della cortina fumogena creata ad arte al fine di adombrare la verità storica del caso Moro oscillando tra due poli: la congiura del silenzio (un silenzio assordante) da una parte e la memoria negata dall’altra...
    (LEGGI TUTTO) Pubblichiamo una lettera di Maria Fidia Moro, figlia di Aldo Moro inviata a Beppe Grillo.
    ________________________________________________________________________________

    "Confine Irak-Iran 1991. Profughi curdi (L. Baldelli/Contrasto)"


    DI MARCO TRAVAGLIO

    Estratto da "La scomparsa dei fatti", Il Saggiatore, pagg. 320, 2006


    «I fatti separati dalle opinioni.» Era il motto del mitico Panorama di Lamberto Sechi, inventore di grandi giornali e grandi giornalisti. Poi, col tempo, quel motto è caduto in prescrizione, soppiantato da un altro decisamente più pratico: «Niente fatti, solo opinioni». I primi non devono disturbare le seconde. Senza fatti, si può sostenere tutto e il contrario di tutto. Con i fatti, no.
    (LEGGI TUTTO) La gente capisce tutto. DI MARCO TRAVAGLIO
    ________________________________________________________________________________

    [pagebreak]


    Pagina: 1/2

    Prossima pagina (2/2) Prossima pagina
  •  

     


    Powered by MD-Pro