Benvenuto Ospite

PRIMO PIANO

Memoteca

-> eBOOK

Viaterrea

Partners



Con la patecipazione della Provincia di Forlì-Cesena. Assessorato alla Cultura


Con Il contributo del Concorso
"Le Nostre Montagne"
dell'Assessorato ai Beni Naturali ed Ambientali della Provincia di
Forlì-Cesena


On-line

Ci sono 3 visitatori e
0 utenti on-line

Sei un utente non registrato. Puoi loggarti qui o registrarti liberamente cliccando qui.

 
LA MEMORIA DEL TERRITORIO
Mercoledì, 20 Agosto 2008 - 15:30 - 4543 Letture
Storie e memorie del passato in Romagna; i lavori nei campi, i poeti dialettali e la quotidianità della vita prima della televisione:

  • NAVIGANDO...nel passato.
    Percorso didattico alla scoperta delle vecchie forme di socializzazione (giochi e balli), "tra l'aia ...e facebook...). Percorso didattico realizzato da ViaTerrea in collaborazione con l'ITC "R. Molari" di Santarcangelo di Romagna



    PERCHE' SIAMO ROMAGNOLI
    Perché guai a chi ci tocca la esse!
    Perché la piadina fa convertire anche il kebab che diventa amico dello speck.
    Perché da noi non ci si fidanza: “Us fa l’Amor”
    Perché ancora a sessant'anni chiamiamo gli amici "Chi Burdel"
    ... Perché la piada sardoni e cipolla fresca, va innaffiata col rosso.
    Perché “Me a t’amaz!” lo diciamo solo a chi vogliamo bene.
    Perché nel nostro parlare Dio Bo è come l'ossigeno che respiriamo.
    Perché i nostri nonni ci hanno insegnato che se entra qualcuno in casa e ha sete, non gli si offre l'acqua ma un bicchiere di Sangiovese.
    Perché la Stagione al mare, la nostra scuola di vita.
    Perché l’unico imbarazzo che abbiamo è quello di stomaco.
    Perché “Boia de singuler, um toca d’andè a la messa”.
    Perché usciamo dal Cocoricò cantando "Romagna e Sangiovese".
    Perché ovunque siamo,ci basta cantare Romagna mia, per sentirci a casa.
    Perché i cappelletti col lesso a luglio sono un lusso che pochi possono permettersi...
    Perché quando torniamo a casa "pin come un ov" è colpa degli strozzapreti troppo unti del ristorante...
    Perché “A Dì, ciò...” riassume tutti gli affanni e i triboli esistenziali...
    Perché abbiamo tutti il colesterolo e i trigliceridi alti, ma ai ciccioli non si può mica dire di no..
    Perché da noi il nebbione è un evento metereologico
    scassamaroni, non uno stato mentale...
    Perché da noi quando “bufa” la neve supera il metro… non 5 cm.
    Perché se passa un amico a salutarci: “dai fermati da noi, mangiamo quel che c’è!” e in 20 minuti scappa fora un buffet da sposalizio..
    Perché la spiaggia d’inverno con sto grigio che è di mille colori, sto freddo che ti scalda il cuore, con le gabine chiuse e con l’eco dei pensieri che riempie il mare: NON SI PUÒ DIMENTICARE


    (tratto dal libro "il gatto di Godzilla" ISBN 9788867510597 di Roberto Casadei )

  • AGRICOLTURA E SOSTENIBILITA' , secondo Emilio Podeschi, contadino e poeta.




  • Gualtiero Gori ci parla della sua ricerca sui balli antichi.



  • LA CUCINA ROMAGNOLA. Di Graziano Pozzetto, scrittore e gastronomo


  • MEZZADRI E CARBONAI IN ROMAGNA,
    memorie di Aguinaldo Manuzzi



  • CESENA E GLI EBREI. Parte I°.


  • CESENA E GLI EBREI. Parte II°.


  • IL POLLO ROMAGNOLO...
    Storie della vecchia tavola romagnola


  • MI RICORDO UN GIOCO BELLO... alla PICCOLA FIERA D'AUTUNNO di Roncofreddo 08



  • L'ARTE E' UNA PATACCATA. Incontro con Ilario Fioravanti



  • MEMOTECA DELLA VALLE;
    Video laboratorio sulla memoria realizzato dall'associazione Viaterrea in collaborazione con la scuola elementare di Dovadola (FC)2006.



  • MEMORIE DI SOGLIANO;
    Incontro con Annamaria Bonanni, ex maestra elementare di Sogliano al Rubicone.



  • DAL SINDACATO ALL'A.U.S.E.R..
    Incontro con SANZIO TALACCI, sindacalista e fondatore dell'A.U.S.E.R. Cesena.


  • ROMAGNA TERRA DI POETI, Viaggio nella poesia dialettale romagnola
    La Romagna è terra di poeti. Da Olindo Guerrini in arte Stecchetti e Aldo Spallicci ai primi del Novecento ai santarcangiolesi Tonino Guerra e Raffaello Baldini che godono di risonanza nazionale a moltissimi altri, meno noti ma altrettanto validi, che sono emersi e continuano ad emergere da questa terra, sempre meno contadina, tra il mare Adriatico e l'Appennino.


  • VIDEO DISPENSA ROMAGNOLA, cibi e sapori di una volta.



  • FOSCOLO IL LIUTAIO
    Foscolo il liuatio di Dovadola, classe 1939, ci racconta la sua antica arte.



  • "Romagna terra di poeti", Giuseppe Bellosi, E paradis:



  • ILARIO FIORAVANTI, la mia arte.
    L'artista cesenate ILARIO FIORAVANTI ci racconta la nascita della scuola pittorica cesenate del dopo guerra.



  • URDY GURDY FESTIVAL. A.M.M.I a Villa Silvia di Cesena. Festa della Musica Meccanica e Popolare



  • VIATERREA su Youtube

  •  

     


    Powered by MD-Pro